Follow us on Twitter Subscribe to our RSS feed

garante

Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza

Regione Calabria

IL Garante

 

Prot.298                                                                                                        Reggio Calabria15.06.2015

On. Ministro della P.I

On Presidente della Regione Calabria

On Presidente Consiglio Regionale Calabria

Direttore  Generale tutela della  salute Regione Calabria

                                          Direttore Generale scolastico  Calabria

Commissario ad acta per il piano di rientro in sanità

Prefetto di Reggio Calabria

Sindaco di Bovalino

Dirigente distretto sanitario  Locri – ASP di  Reggio Calabria

Direzione scolastica Istituto comprensivo   Bovalino (RC)

                                                              p.c.                                                                                            

                                                                                                      Commissione parlamentare infanzia

Commissione diritti umani del Senato

Garante nazionale infanzia e adolescenza 

 

Oggetto: Minore F. C., affetta da disturbo dello spettro utistico, classe 5/b istituto comprensivo di Bovalino Richiesta notizie ad ASP di Reggio Calabria –Distretto SS di Locri per possibile violazione del diritto alla salute alla cura, alla socializzazione, all’istruzione.

Con riferimento alla segnalazione   della scrivente  del 3.6.2015  Prot. 260 (all1) a tutela della   bambina  F. C. di anni 12, affetta da disturbo dello spettro autistico

                                  ex art. 2 L.r. Calabria  n. 28/2004

SI CHIEDE

-all’ Azienda Sanitaria di   Reggio Calabria –servizio di Neuropsichiatria  infantile del distretto socio sanitario  di Locri  -  di comunicare  con cortese urgenza:

- se, nel best interest  dell’ alunna,l’istituto comprensivo di Bovalino abbia contattato il servizio sanitario  per le azioni da intraprendere, anche  ai fini  del piano educativo individuale;  

-quale raccordo vi sia stato tra l’insegnante di sostegno ed il  medico della neuropsichiatria infantile del distretto, nei giorni antecedenti l’attività didattica dalla quale F. è stata esclusa avvenuta il 12.5 2015;

- ove  il  medico di  NPI avesse sconsigliato la partecipazione  di F. all’ attività didattica  del 12.5.2015 quali  le modalità sono state  indicate all’insegnante di sostegno per  comunicare   alla bambina la variazione  negli studi e  la novità di fronte alla quale si sarebbe trovata;

- quali attività,nell’ambito della formazione permanente, l’Azienda provinciale  sanitaria di Reggio Calabria ha  programmato e svolto nell’ultimo triennio e  nell’anno in corso  per  la patologia del disturbo dello spettro autistico e se hanno interessato il personale del distretto socio sanitario di Locri;

SI CHIEDE

-alla  Direzione Generale Scolastica Regionale  della Calabria e alla  Direzione  Generale Tutela della salute  della Regione Calabria di voler comunicare,linee guida, modalità di presa in carico,attività di  formazione interdisciplinare compiuta ecc. per soggetti minori affetti da disturbo dello spettro autistico ed  ogni altra notizia utile.

Tanto è richiesto per la realizzazione dell’esercizio del potere di vigilanza su valori costituzionalmente tutelati e ai diritti  riconosciuti dalla Convenzione di New York sui  diritti del fanciullo del 1989  cui la minore  è  titolare.

La presente  viene trasmessa  alle  Autorità  in indirizzo per  gli atti di rispettiva competenza.

All 1(segnalazione   del Garante  n. 260/15)

All 2 ( comunicazione della DS dell’istituto comprensivo di Bovalino)

 

                                                                      F.to   On. Marilina Intrieri