Follow us on Twitter Subscribe to our RSS feed

garante

Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza

Regione Calabria

 

 

Prot 329                                                                               Reggio Calabria 11.6.2014

                                                  

                                                  Assessore alle politiche sociali della Regione Calabria

                                                                                             Prefetto di Reggio Calabria                                            

                                                    Commissione Prefettizia Comune di Reggio Calabria

                                         Presidente del Tribunale per i minorenni di Reggio Calabria      

                                                              Direttore Generale  Dip.10  Reggio Calabria

                      e p.c Presidente Commissione di vigilanza Consiglio regionale Calabria

Segretario Generale  Consiglio Regionale  Calabria

                                                                    Garante Nazionale Infanzia ed adolescenza

 

Oggetto: Affidamento eterofamiliare - ingiustificati ritardi nel versamento del

               contributo economico dovuto  ex L. 183/1984 alla famiglia affidataria 

               del minore P. D.

 

                     

I sigg. C. S.  e C. M. che  hanno accettato di divenire   famiglia affidataria del minore P. D. segnalano  la mancata corresponsione delle somme previste dalla Legge 183/1984 in tema di affidamento etero familiare. sin dal Luglio 2013

Si Segnala che

L’affidamento familiare è un ufficio gratuito di Diritto Civile fondato sul principio di solidarietà costituzionale;

Lo Stato partecipa alle spese per l’attività di cura del minore affrontate dalla famiglia affidataria con l’erogazione di  una somma di denaro.

Si tratta di un sostegno economico offerto dall’ordinamento per realizzare i diritti  del minore  che  entra nel patrimonio di questi.

Le somme  erogate alla famiglia affidataria sono vincolate ed all’educazione, al mantenimento,all’ istruzione, de minore percettore.

I  ritardi  nel sostegno dovuto dall’Ente pubblico alle famiglie affidatarie ostacola la sana crescita psicofisica dei minori coinvolti e la diffusione dell’affidamento.

Il lungo lasso di tempo di mancata erogazione delle  somme,( un anno)lede il diritto del minore  ad accedere all’istituito dell’affidamento etero familiare  e a crescere ed essere educato dalla propria famiglia.

 

 

La famiglia affidataria si assume la cura del minore che la famiglia di origine, affetta da patologia, non è in  grado di offrire ed è chiamata,nel contempo, a far  mantenere i rapporti con la famiglia di origine per consentire il ritorno del minore, una volta superata la patologia per ha reso necessario l’allontanamento.

 

Il mancato versamento delle  somme da  parte della  Regione rappresenta un comportamento illegittimo e contrario ai principi che regolano l`agire della P.A.

 

Il Comune in cui risiede il minore deve provvedere, per gli atti di Sua competenza.

 

Con la presente si sollecitano le Autorità amministrative in indirizzo a compiere ogni atto necessario e urgente affinchè il contributo dovuto per i minori affidati alla famiglia affidataria  del minore D.P. sia immediatamente versate.

 

Con espressa richiesta di essere informati sullo stato della pratica si preavvisa che, un ulteriore ritardo configurerà violazione del diritto del minore ad una famiglia e   comporterà la  trasmissione di  tutti gli atti alla competente Autorità Giudiziaria per la valutazione di comportamenti omissivi, civilmente e penalmente rilevanti.

Si allega decreto del Tribunale per i minorenni  di Reggio Calabria

 

                                                                            F.to    On  Marilina Intrieri